Una storia da scoprire tra le pagine ingiallite di vecchi diari.

Sinossi

UN CERTO TIPO DI TRISTEZZA

Convinta che il mondo lì fuori la rifiuti, Anna decide di chiudersi in una tana fatta di incertezze e fragilità. Un giorno, però, un’opportunità inaspettata la trascina in quello che impara a considerare il suo ambiente naturale: una casa isolata in montagna, con accanto un paesino in cui ogni persona ha una storia. Sarà in particolare una di queste storie, sigillata fra le pagine di vecchi diari ingialliti, che la porterà ad interrompere la sua staticità, le sue incessanti riflessioni ed i suoi dubbi ed incertezze, spronandola a reagire per cominciare, finalmente, a camminare con le proprie gambe.

Biografia

SARA GAVIOLI

L’autrice Sara Gavioli nasce a Siracusa nel settembre del 1984, in una casa piena di libri e gatti. Figlia unica, coltiva da sempre l’interesse per le scienze umane e la letteratura. Dopo la laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione si trasferisce a Milano in cerca di un lavoro, che a volte serve. Nell’attesa di trovarlo vive in un bilocale sfornito di librerie, circondata da colonne di romanzi ancora da leggere. Come tutti ha scritto poesie, racconti, poemi epici, ha vinto concorsi con pubblicazioni di antologie e anche una coppa del catechismo negli anni ’90, ma Un Certo Tipo di Tristezza è il suo primo romanzo e non sarà l’ultimo.

Un Certo Tipo di Tristezza
Titolo

Un Certo Tipo di Tristezza

Autore

Sara Gavioli

Genere

Generico, Formazione

Lingua

Italiano

Formato

ePub, eBook, Mobi

Compatibile

eReader, Tablet, Smartphone, PC, Mac

Edito

Inspired Digital Publishing

Pubblicato

24 Febbraio 2016

Prezzo

1,99€

Recensioni

Un libro che racconta le storie di personaggi persi tra i giorni delle loro esistenze, un volume che scivola fresco tra i dedali illuminati della nostra mente, un racconto che non eccelle in fantasia ma dalle cui parole vi lascerete volentieri trasportare.

E’ un romanzo denso di bei pensieri e paranoie che solo i ragazzi che vivono attualmente in questa società possono avere: la paura di non essere in grado di integrarsi, la paura del mondo del lavoro così chiuso e distante, la paura di non essere assolutamente abbastanza.

Sara Gavioli propone un romanzo che non è come le tante letture di cui abbondano le librerie e gli store on line in questo momento. E’ una lettura per gli animi più inquieti, per quelli che amano riflettere e perdersi nei meandri della mente. Per tutte quelle persone come lei e come me, che cercano ancora il dove della loro esistenza.

Mi è piaciuto tantissimo e lo consiglio per chi vuole un romanzo leggero,ma abbastanza intrigante.

Un certo tipo di tristezza è un libro che consiglio di leggere a tutti coloro che vogliono leggere qualcosa di diverso, che non ha nulla a che fare con le solite storie mielose, questo è il libro adatto a voi.

Sara Gavioli ci regala una storia sincera, difficile eppure scorrevole. Una storia di crescita personale, di ricerca di se stessa, di amicizia, della difficoltà di comprendere gli altri, quando li si comprende fin troppo bene (sembra un paradosso, ma non lo è). Un bell’esordio!

Un romanzo con tanti spunti di riflessione e  molto dell’autrice, nascosto fra le pieghe della protagonista.

Una lettura molto intensa, molto introspettiva. Una cosa che mi ha colpito veramente tanto mentre leggevo i pensieri di Anna, le sue ansie, le sue insicurezze, i miei pensieri, le mie insicurezze.

POTETE TROVARE IL ROMANZO UN CERTO TIPO DI TRISTEZZA IN FORMATO EBOOK, DIRETTAMENTE SUGLI STORE DIGITALI DEI VOSTRI E-READER, TABLET, SMARTPHONE, PC E MAC

Vuoi Inviarci un Manoscritto?

PUOI FARLO IN 4 FACILI STEP!

INVIA MANOSCRITTO